indexIl Patronato INCA Cgil, in collaborazione con Funzione Pubblica FP-Cgil, promuove il "PROGETTO SALUTE" rivolto al personale sanitario e non del presidio ospedaliero Maggiore di Bologna. In questi giorni saranno consegnati dei questionari medici che proponiamo di compilare a lavoratrici e lavoratori, per una prima valutazione del loro stato di salute. Lo scopo è quello di poter verificare se esista una relazione tra eventuali problemi di salute e lavoro, per poter attivare, previo consenso, le necessarie tutele assicurative e previdenziali pubbliche. Il prossimo 13 luglio, l'assemblea in ospedale per la presentazione del progetto.

Di questa promozione è stata informata la Direzione Generale dell'Azienda usl di Bologna.
Il questionario non è anonimo, per permettere allo staff medico del Patronato Inca Cgil di contattare i lavoratori nel caso in cui le patologie segnalate siano ritenute significative ai fini del riconoscimento del nesso causale. Per questa ragione, è importante che il questionario sia compilato correttamente in ogni sua parte, a cominciare da quella nella quale si richiede, fra gli altri dati, anche l’indirizzo e il numero di telefono. Ciò consentirà al personale medico specializzato dell’Inca Cgil di contattare i lavoratori.
Il questionario, compilato in tutte le sue parti,  da riconsegnare in busta chiusa se in forma cartacea alla saletta sindacale, o accedendo on-line all’indirizzo https://docs.google.com/forms/d/1SzoYa3pXztsZr5R_-Ly2C0h2kZt5Bwolc3INk_JgLxw/viewform?c=0&w=1 e premendo INVIO al termine della compilazione, sarà visionato esclusivamente dal medico dell’Inca, in modo tale da evitare che qualsiasi altro soggetto ne venga in possesso, così come prevede la normativa vigente sulla privacy, di cui  in fondo al questionario troverà l’INFORMATIVA E CONSENSO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI (D.LG S 196 del 30.06.2003) , che chiediamo di sottoscrivere.


Ci preme sottolineare che, dopo l’esame da parte dei medici dell’Inca, i questionari che non dovessero segnalare problematiche mediche, saranno archiviati; anche nel caso in cui i soggetti contattati dovessero decidere, dopo aver parlato con il medico, di non voler proseguire l’approfondimento.

Il sostegno a questa iniziativa consentirà al sindacato di difendere il diritto alla salute di lavoratrici e lavoratori del comparto sanitario, e al Patronato di migliorare l’attività di tutela nel posto di lavoro.

Per ulteriori chiarimenti contattateci! Grazie!!!

Scarica qui un abstract del progetto!

Scarica il volantino!

previdenza

salute

migrazione

assistenza

sedi

contatti

fb

twitter