amianto pericolo

Per iniziativa della CGIL Emilia-Romagna, di ex esposti Amianto, vittime e loro familiari, si è costituita l'Associazione Familiari e Vittime dell'Amianto Emilia-Romagna - AFeVA Emilia-Romagna, con sede in via Marconi 69 a Bologna. L'associazione è articolata con comitati territoriali in tutti i capoluoghi dell'Emilia-Romagna. L'amianto, a 20 anni dalla sua messa al bando, continua a causare migliaia di morti fra i lavoratori ed i cittadini.

Dal 1993 al 2008, in Italia, il Registro Nazionale Mesoteliomi ha censito 15.845 casi di mesotelioma maligno (è una delle malattie più gravi che può colpire chi ha inalato fibre di amianto e conduce la persona alla morte in pochi mesi); in Emilia Romagna al 31/12/2013 i casi sono 2334, arrivando a 150 all'anno. Il problema amianto è un problema dell'oggi e purtroppo del domani. L'associazione si propone di creare una rete sociale solidale, attiva nel sostegno delle persone che si ammalano di patologie asbesto correlate e dei loro familiari e a supporto dell'angosciosa situazione di chi è stato esposto alla fibra d'amianto, ma attiva anche nella mobilitazione finalizzata alla prevenzione primaria.

L'amianto continua infatti ad essere presente nei processi produttivi ed è massicciamente presente sul territorio in edifici e capannoni industriali; va quindi affrontato il problema del monitoraggio, delle bonifiche e dello smaltimento. L'associazione pertanto opererà per produrre una corretta informazione della cittadinanza finalizzata ad una forte sensibilizzazione delle istituzioni.

Attraverso specifici Sportelli Amianto aiuterà le persone ad orientarsi verso i percorsi di sorveglianza sanitaria, nei percorsi di cura, nell'assistenza psicologica. Attiverà i percorsi di tutela dei diritti previdenziali dei lavoratori esposti attraverso convenzioni con il patronato INCA Cgil, ed opererà con le strutture della CGIL per la tutela dei diritti dei lavoratori esposti o che rischiano oggi l'esposizione indebita alle fibre d'amianto.

L'associazione intende sostenere gli obiettivi generali posti dal Sindacato e dalla CGIL, in particolare per ottenere una rapida approvazione del Piano Nazionale Amianto tutt'ora bloccato dal Governo, e per ottenere le necessarie misure in ambito regionale e a livello locale, sostenendo l'obiettivo della completa rimozione dell'amianto dal territorio regionale. AfeVA Emilia-Romagna intende creare una rete di collegamento fra le associazioni che condividono i medesimi obiettivi.

Per saperne di più e contattare AfeVA scarica il volantino 1 e 2

 

previdenza

salute

migrazione

assistenza

sedi

contatti

fb

twitter