legge 104 come usufruire dei permessi

È previsto un incremento dei giorni di permesso retribuiti coperti da contribuzione figurativa.

In aggiunta ai 3 giorni mensili già previsti dalla legge n. 104/92 (3 per il mese di marzo e tre per il mese di aprile), è possibile fruire di ulteriori 12 giorni complessivi per i mesi di marzo e aprile. Tali giorni, anche frazionabili in ore, possono essere fruiti consecutivamente nello stesso mese“ Le persone che hanno diritto a questi permessi possono scegliere come distribuirli nei due mesi (i giorni di permesso non "scadono" a fine mese). Ne hanno diritto i lavoratori che assistono un familiare con handicap grave (parente e affine).

Il lavoratore che ha già un provvedimento di autorizzazione ai permessi, con validità comprensiva dei mesi di marzo e aprile, non deve presentare una nuova domanda. Può già fruire delle suddette ulteriori giornate, e i datori di lavoro devono considerare validi i provvedimenti di autorizzazione già emessi. Il lavoratore privo di provvedimento di autorizzazione in corso di validità deve presentare domanda secondo le modalità già in uso. Il provvedimento di autorizzazione che verrà emesso sarà considerato valido dal datore di lavoro ai fini della concessione del numero maggiorato di giorni.

I lavoratori dipendenti per i quali è previsto il pagamento diretto dell’indennità da parte dell’INPS (lavoratori agricoli e lavoratori dello spettacolo a tempo determinato) devono presentare una nuova domanda secondo le consuete modalità solo nel caso in cui non sia già stata presentata una istanza relativa ai mesi per cui è previsto l’incremento delle giornate fruibili.

Bologna,22 marzo

Patronato Inca Bologna

Per informazioni:

051244710

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

previdenza

salute

migrazione

assistenza

sedi

contatti

fb

twitter